<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=343522059446992&amp;ev=PageView &amp;noscript=1">

Vendi case? Ecco la strategia di marketing che fa per te

[fa icon="calendar"] 30/07/18 7.50 / Pubblicato da Simona Fiore

Simona Fiore

strategia_per_vendere_case_COVER

I dati registrati nel 2017 nel settore immobiliare sono abbastanza incoraggianti, “Tutti e quattro i trimestri del 2017 hanno registrato un incremento delle compravendite residenziali, composte per la maggior parte da transazioni relative alla prima casa, primo acquisto o sostituzione. Anche se con qualche frenata, come nel caso del periodo tra giugno e settembre 2017, mesi nei quali si sono vendute solo l’1,4% in più di case rispetto a un anno prima.” (Il Sole 24Ore).

Questi dati indubbiamente positivi per il settore immobiliare, pongono però l’attenzione sulla seguente questione: se la domanda è aumentata, qual è  la strada giusta affinché chi opera in questo settore possa attrarre i potenziali clienti interessati?

Come abbiamo detto ampiamente in più di un articolo sul nostro blog la vecchia scuola che prevedeva una pubblicità invasiva è diventata obsoleta, accanto ad essa si fa sempre più strada l’idea che  sia molto più proficuo adottare un tipo di comunicazione mirata, per attrarre una clientela interessata.

Se operi nel settore dell’immobiliare e ti stai chiedendo in che modo puoi fare questo, in quest’articolo ti daremo alcune dritte.

Il motore di ricerca ti chiama e tu non rispondi? Ci pensa la Search Engine Optimization!

Una delle pratiche più importanti alla base della SEO (Search Engine Optimization) è la keyword research. È questo uno degli elementi da rafforzare per quanto riguarda il tuo sito web e il tuo blog.

Vediamo nel concreto cosa significa per un’agenzia immobiliare.

Innanzitutto partiamo da una domanda semplice: cosa fanno le persone quando cercano una casa? Interrogano il motore di ricerca. Per  far si che alla domanda dell’utente il motore di ricerca dia come risposta proprio il tuo sito web è necessario implementarlo con le giuste keyword. Per utilizzare quelle che maggiormente rispondono alle ricerche degli utenti online puoi affidarti ad alcuni strumenti preziosi tra cui  Magic kyewords tool che ti consente di individuare le keywords più gettonate tra gli utenti oppure Topic Research che ti aiuta a capire quali sono le tematiche di maggior interesse per gli utenti relative al settore di riferimento.

Search-engine-optimization

Grazie a questi strumenti hai la possibilità di capire quali possono essere le parole chiave da utilizzare nel tuo sito web, nei post del tuo blog e aumentare il volume del traffico verso entrambi.

Un esempio concreto? “Case in affitto vomero”, oppure “Case in vendita vomero”,  “Case in vendita roma tiburtina” come kyeword hanno un volume di ricerca molto più interessante rispetto alla semplice “case in affitto”, o case in vendita”

Content is the king, ma al tuo manca la corona? Ecco come fare per un content regale!

Una volta individuate le parole chiave con più alto volume di ricerca puoi dedicarti al contenuto costruendolo proprio attorno alle keywords maggiormente utilizzate.

Uno dei principi basi del content marketing è quello di realizzare contenuti al centro dei quali non ci sei tu, ma i tuoi potenziali clienti. Quindi abbandona l’ormai superato “azienda leader di mercato offre ecc…” e parti da quelli che sono i dubbi delle persone che cercano una casa, dalle loro preoccupazioni economiche, dalle loro aspirazioni. Crea contenuti che li aiutino a scegliere la soluzione migliore per loro.

Mettiti nei panni di un tuo potenziale cliente e ragiona con la sua testa. Innanzitutto cerca la sua casa, quella dove andrà a vivere da solo, finalmente indipendente, oppure con sua moglie, o con tutta la famiglia.

Ognuna di queste persone avrà delle esigenze, delle preoccupazioni, delle aspirazioni. C’è chi sogna una casa con giardino per far giocare i bambini, oppure chi vuole un terrazzo perché immagina la casa invasa dagli amici, oppure chi vuole vivere in un quartiere esclusivo o chi sogna una casa vicina al lavoro per non fare più chilometri nel traffico.

Una volta che inizi a ragionare con la testa dei tuoi potenziali clienti hai davanti a te tutte le possibili tematiche da affrontare nel blog della tua agenzia:

  • Agevolazioni fiscali, scopri come ottenerle;
  • Guida all’acquisto della prima casa;
  • Cerchi una casa con giardino? Dai uno sguardo alle nostre migliori proposte;
  • 5 dritte per trovare la casa nel quartiere dei tuoi sogni.

Quando si parla di contenuto non si parla solo di blog, ma anche di guide, ebook, tutte quelle risorse gratuite che puoi far scaricare agli utenti che navigano il tuo sito in cerca di determinate informazioni, chiedendo loro in cambio alcuni dati, quali l’indirizzo email. In questo modo avrai trasformato un utente in un contatto che potrai curare inviandogli delle email periodiche.

content_is_king

Email Marketing: quando, come, perché

L’email marketing è uno degli step fondamentali nella tua strategia di comunicazione in quanto attraverso questo strumento puoi curare il tuo contatto appena acquisto, puoi trasformarlo in un cliente e infine puoi trasformare un cliente in tuo promotore.

In che modo puoi fare email marketing?

Ci sono svariati software grazie ai quali puoi decidere il tipo di contenuto da inviare in base alla tipologia di contatto. Il software in sintesi dà un punteggio al tuo contatto in base alle azioni svolte dall’utente sul tuo sito. Se ad esempio è nella primissima fase del suo buyer’s journey, molto probabilmente avrà un punteggio basso e quindi avrà bisogno di contenuti che lo facciano entrare nel mondo dell’immobiliare, lo educhino alle scelte più giuste.

Se invece il contatto è caldo e quindi pronto a prendere una decisione ovviamente il tipo di contenuto sarà più specifico e confezionato su misura per lui.

Infine se è già un tuo cliente allora la tipologia di contenuto potrà essere un aggiornamento sui servizi offerti dalla tua agenzia o la richiesta di un feedback, oppure un traguardo raggiunto dalla tua azienda come può essere un premio o un riconoscimento a livello locale.

Di seguito alcuni esempi concreti:

  1. I contenuti di una newsletter per un contatto che si è appena iscritto:
  • Vuoi far valutare la tua casa? Affidati a dei professionisti
  • Affittare o acquistare casa: cosa conviene di più?
  1. I contenuti di una newsletter per un contatto caldo possono essere:
  • Cerchi una casa in centro? Ecco le migliori offerte!
  • Mutuo prima casa: guida alle agevolazioni fiscali
  1. I contenuti di una newsletter per un cliente possono essere:
  • Ciao Marco raccontaci la tua esperienza con noi
  • Let’s go party! Da dicembre saremo anche in via Montenapoleone. L’inaugurazione avrà luogo il 5 dicembre! Sei il benvenuto!

"Vendere case è complicato, non impossibile e dovresti cominciare proprio dal marketing. Non puoi proporti con le vecchie metodologie... sarebbe inutilmente faticoso!    twitter_greenTweet

Social media: non vendere case, racconta sogni!

Con i social network puoi  creare contenuti fantastici per i tuoi utenti che possono informarli, educarli, divertirli. Ciò che conta è mettere da parte la smania di vendere a tutti i costi e pensare a coinvolgere la tua community con contenuti di grande valore.

Puoi quindi postare anteprime di post del tuo blog, invitarli a scaricare risorse gratuite e divertirli con immagini o video del dietro le quinte dell’attività della tua agenzia immobiliare.

interazione_agenzia_immobiliare_cliente

Curare un canale social non è semplice. La strategia e la misurazione devono essere tuoi alleati costanti perché ti consentono di coinvolgere la tua community nel modo più efficace possibile.

Nulla va lasciato al caso. La professionalità della tua agenzia si evince anche dalle foto degli immobili che posti su Facebook o Instagram. Assicurati che gli immobili che proponi vengano presentati nel miglior modo possibile.

Lo stesso discorso vale per i video grazie ai quali puoi raccontare davvero la storia di un immobile, della sua posizione, della comunità all’interno della quale è posizionato.

Raccontare un appartamento in un palazzo cinquecentesco con una storia importante, che si trova a pochi passi dal centro storico, in una posizione invidiabile, può suscitare un interesse e un coinvolgimento notevoli.

Con i video oltre a raccontare gli immobili che proponi puoi raccontare un po' della tua agenzia, il dietro le quinte, presentare la tua squadra di agenti immobiliari, far conoscere la tua agenzia da un punto di vista umano. Questo può fare davvero la differenza.

Infine puoi creare dei tutorial brevi in cui i tuoi agenti danno consigli a chi cerca o compra casa, su come muoversi, su eventuali aggiornamenti di leggi, sgravi fiscali e via discorrendo.

Tutti questi elementi contribuiscono ad affermare la professionalità della tua agenzia immobiliare, del tuo team e a creare un rapporto di fiducia con i potenziali clienti.

Questo e molto altro ancora è ció che puoi fare con l’inbound marketing. Non perdere l’occasione di entrare in contatto con le persone che stanno cercando un’agenzia immobiliare proprio come la tua!

 

Tutto comincia da qui, dal contenuto!
Comincia dalla forma più giusta, consulta la nostra infografica!

New call-to-action

Argomenti: #digitalmarketing

Simona Fiore

Simona Fiore

A 10 anni vedevo lo spot di Barilla in tv e pensavo " Da grande voglio fare quella che scrive le frasi delle pubblicità". Ora sono grande, non scrivo le frasi delle pubblicità, ma sono una blogger consapevole e web writer che ama il mondo della comunicazione, lo studia e lo sperimenta. Dopo la laurea in lingue e letterature straniere ho intrapreso diversi studi nel settore del copywriting, web content e storytelling.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Popular Posts

Popular Posts

Lists by Topic

vedi tutti

Articoli per argomento

Vedi tutti

Articoli Recenti