<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=665305573852180&amp;ev=PageView &amp;noscript=1">

E-mail marketing: ecco come e perché farlo

[fa icon="calendar"] 25/09/20 12.00 / Pubblicato da: YourTarget Team

YourTarget Team

YT_cover_email_marketing

 

In un epoca dove tutto è promosso e visibile a tutti, c’è il rischio di sentitri meno speciali, non scelti. Capita tutti i giorni a noi come utenti e, a essere onesti, è ciò che dovresti evitare per i tuoi! Come? L’alternativa, antica e, al contempo, sempre nuova, fresca e creativa è: l’email marketing.

Uno dei più falsi luoghi comuni? “Le e-mail sono morte”!
Sì, al contrario di quanto in molti ritengono le e-mail sono ancora vive e vegete. Funzionano alla grande e portano grandi risultati. Oggi ti parleremo dei vantaggi e ti spiegheremo cosa dovresti fare per la tua prossima campagna (o per le prossime campagne). 

Prima di cominciare però, riscopriamo insieme quali sono tutti i vantaggi dell’email marketing:

1. Ti aiuta a costruire relazioni e credibilità

Alle persone piace fare affari con coloro che conoscono, apprezzano e di cui si fidano. L'email è diretta, rendendola personalizzata rispetto al social media marketing, inoltre, offre alle persone un modo per contattarti facilmente per eventuali domande.

2. Sei sempre al primo posto

Si possono passare alcuni giorni senza controllare i social media, ma la maggior parte delle persone controlla la posta più volte al giorno.

3. Economico

L'email è un modo economico per raggiungere le persone interessate ad avere tue notizie e a comunicare con loro regolarmente.

4. Sei tu ad avere controllo

Nelle parole di una tra le migliori marketer in circolazione, Ann Handley,“l'email è l'unico posto in cui le persone (non gli algoritmi) hanno il controllo. Con i social e altri canali digitali - Facebook, Instagram, LinkedIn, ricerca a pagamento, ricerca organica - qualcuno o qualcos'altro decide chi vede i tuoi contenuti e quando e dove li vedono ".

5. Converte meglio dei social media 

Uno studio di McKinsey & Company ha rivelato che la posta elettronica è un modo molto più efficace per acquisire clienti rispetto ai social media. Le persone che acquistano prodotti commercializzati tramite posta elettronica spendono il 138% in più rispetto a coloro che non ricevono offerte tramite posta elettronica.

6. La posta elettronica indirizza i visitatori al tuo sito web

L'email marketing può indirizzare senza problemi più visitatori al tuo sito Web e fornirti un modo prezioso per monitorare quali parti del tuo sito Web e il tuo marketing attirano il maggior interesse.

Cosa dovresti inviare via email e quali tipologie scegliere?

Il primo consiglio è quello di impegnarti a inviare regolarmente contenuti di alta qualità ai tuoi iscritti. Ogni email che invii dovrebbe trasmettere qualcosa di utilizzabile e di valore, come un'offerta o uno sconto o fornire una soluzione ad un problema.

La tua attività e il modo in cui opera ti indirizzerà verso le tipologie di email marketing su cui investire. Tra le più popolari:

  • Newsletter: contenuti in primo piano per favorire più traffico al tuo sito web. Oltre ad una sintesi dei tuoi articoli o post di blog più recenti, puoi anche includere collegamenti da altri siti, anche per coupon o offerte speciali. Testo conciso, mirato e con immagini.
  • Lead nurturing: l'idea generale del lead nurturing è che i tuoi iscritti non sono ancora pronti ad acquistare da te. La fiducia del cliente/azienda deve prima essere costruita mandando una serie di e-mail, che aiutano a costruire quella relazione.
  • Promozionale: dimentica il vecchio -10%, sottolinea il prodotto in offerta aggiungendo un contenuto specifico.
  • Ricorrenze: una volta passato da nuovo iscritto a consumatore, vengono create offerte per celebrare compleanni e anniversari.
  • Sondaggi: importanti per capire come migliorarsi e sapere cosa il cliente desidera dal brand.

Email marketing per il B2B

Che l’email marketing sia ancora la scelta preferita dai marketer per distribuire i propri contenuti, in questo 2020 è testimoniato dalle ricerche del Content Marketing Institute.

  • Il canale marketing che ha reso di più nella propria organizzazione, secondo il 91% degli operatori di marketing B2B, è stato il sistema di posta elettronica; 
  • L'automazione è sottoutilizzata nell'email marketing B2B. Secondo il rapporto di emfluence, il 17,8% delle email automatiche inviate erano campagne B2B, mentre l'82,2% erano campagne B2C;
  • Per ogni dollaro investito in email marketing, ricevi $ 43 in cambio;
  • In media, le aziende B2B inviano 1 campagna di email marketing ogni 25 giorni;
  • L'89% di tutte le campagne email B2B sono state inviate dal nome di un'azienda, non dal nome di una persona.

pad_notification

Lo studio di Compaign Monitor ha invece individuato una media globale, secondo alcune metriche, dei giorni migliori per inviare un’email:

  • Martedì (18.3%);
  • Percentuali di clic più elevate: Domenica, Lunedì, Martedì, Giovedì e Venerdì (2,6%);
  • Percentuali di Click-to-Open Rate (CTOR), nonché quante persone hanno cliccato su un link: Giovedì e Venerdì (14,4%);
  • Tassi di cancellazione più bassi: Domenica, Lunedì, Mercoledì, Giovedì, Venerdì e Sabato (0,1%);
  • Frequenze di rimbalzo più basse: Mercoledì (0,6%).

I giorni peggiori sono stati quindi:

  • Per il click-through rates: Mercoledì e Sabato (2.5%);
  • Click-to-open rates: Sunday (14.2%);
  • Alta percentuale di non iscritti: Martedì (0.2%);
  • Bounce rates, percentuale di rimbalzo: Venerdì, Sabato (0.8%).

E-mail marketing strategy: gli 8 ingredienti che non possono mancare

Se hai intenzione di investire nell’e-mail marketing, e continuare a crescere, a questo punto non puoi non chiederti di cosa tu debba necessariamente tenere conto per la tua prossima strategia. Il 2021 è dietro l’angolo ed è lecito che tu voglia preparati per tempo. Ecco perché abbiamo stilato per te una lista degli immancabili. 

#1 Design minimalista

Fondamentale distinguersi, ma altrettanto non perdersi in immagini troppo elaborate. Questo ti permetterà di concentrarti sul messaggio e a guadagnare in fiducia e autenticità oltre a snellire il tempo di caricamento.

#2 Campagne automatizzate iper-personalizzate

Le e-mail segmentate e mirate generano il 58% di tutte le entrate, quindi con l'iper-personalizzazione, le aziende possono

considerare di esaminare il comportamento di navigazione, l'orario di attività e i dati in tempo reale per inviare e-mail altamente rilevanti.

#3 Ottimizzazione mobile

Il 61% circa di tutte le e-mail viene aperto e letto su dispositivi mobili, ma anche il 79% degli utenti mobili ha effettuato un acquisto online con il proprio dispositivo. Ma la verità è che solo il 20% delle campagne email sono ottimizzate per i dispositivi mobili. Ciò significa che i clienti non possono leggere la tua email nel modo in cui è stata progettata. Un'email ottimizzata per dispositivi mobili è pulita e semplice da guardare. Inoltre, quando ottimizzi la tua posta elettronica per i dispositivi mobili, è più probabile che aumenti la percentuale di clic e che consegni il messaggio del tuo marchio in modo più efficace.

4. Integrazione dei social media 

Come tutti sappiamo, gli utenti dei social media sono in costante crescita. Secondo Emarsys, circa il 42% della popolazione mondiale è sui social media. Per le aziende, questo significa un modo alternativo per raggiungere il pubblico di destinazione, stabilire una connessione senza essere troppo formale. Per ottenere il massimo dal tuo marketing via email, è importante integrarlo con i social media poiché le persone utilizzano le reti per scoprire prodotti e leggere le recensioni dei clienti. Inoltre, i clienti moderni bramano consigli tra pari prima di prendere la decisione di acquisto, quindi lavorare con gli influencer dei social media è un ottimo modo per sfruttare le recensioni.

5. Fà storytelling

Nell'era dell'autenticità, è tempo di umanizzare il tuo brand con il potere dello storytelling per attirare i tuoi iscritti e coinvolgerli. 

6. Crea interazione

Le persone cercano anche suggerimenti per rendere più facili le loro decisioni. Secondo un sondaggio, il 35% desidera che offerte e codici promozionali siano inclusi nelle proprie e-mail e il 38% delle persone desidera recensioni e valutazioni dei prodotti nelle e-mail.

7. Usa contenuti generati dagli utenti 

L’ UGC è qualsiasi testo, immagine, contenuto audio o visivo creato dall'utente o dal pubblico. Icone semplici come i pollici su e giù possono aiutare in gran parte a interagire con gli abbonati e raccogliere il feedback dei clienti.

8. Animazione con HTML e grafica

È una delle principali tendenze del design delle e-mail. GIF, grafica animata e animazione CSS possono essere un'esperienza divertente e coinvolgente per i clienti. 

Chi ben comincia è a metà dell’opera. È cruciale tenere sotto controllo ogni aspetto, dalla pianificazione all’analisi degli esiti e delle KPI di campagna. 

 

Tu hai già cominciato a lavorare alla tua strategia?
Lasciati aiutare!

New Call-to-action

Argomenti: Inbound, InboundMarketing, EmailMarketing

YourTarget Team

YourTarget Team

Mamme, papà, freelance, imprenditori. Marketers, nomadi digitali, creativi, sviluppatori, scrittori, artisti. Definiteci come volete. Perché siamo tutto questo (e molto altro ancora): una squadra variegata con una passione comune. Generare valore e offrire valore ai nostri lettori e a quelli dei nostri clienti.

Sign up to our newsletter

Recent Posts