<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=343522059446992&amp;ev=PageView &amp;noscript=1">

Fabbrichi o rivendi mobili? Le dritte per la tua strategia di marketing

[fa icon="calendar"] 06/08/18 7.50 / Pubblicato da Simona Fiore

Simona Fiore

fabbri_o_rivendi_mobili_COVER

Le persone che vogliono arredare casa ricercano online spunti e suggerimenti. Uno dei touch point principali a cui si rivolgono per reperire informazioni è il sito web. Per te che operi nel settore dell’arredamento diventa quindi fondamentale creare un sito che sia usabile e con contenuti di valore che aiutino davvero l’utente nella scelta giusta per lui. Occorre mettere da parte l’idea di utilizzare il sito per vendere a tutti i costi e mettere in atto una strategia di comunicazione che miri a costruire relazioni di valore con i potenziali clienti.

La casa... il posto dove rifugiarsi dallo stress lavorativo, da una vita frenetica, ma anche luogo della convivialità. Gli italiani a questo sono molto attenti, e quando si tratta della loro casa sono pronti ad investire pur di ottenere il risultato tanto desiderato, uno stile unico, personalizzato che rispecchi il proprio animo.

Secondo gli ultimi dati dell’osservatorio Compass relativi al settore dell’arredamento:

  • I finanziamenti per il settore arredamento sono aumentati del 5,4% rispetto al 2016;
  • Gli stili che maggiormente prevalgono sono quello moderno e scandivano; in pochi sono attratti ancora da quello tradizionale, vintage, shabby chic ed etnico;
  • Gli ambienti della casa preferiti sui quali gli italiani puntano per le loro scelte di arredamento sono il soggiorno, luogo di convivialità e la cucina;
  • Nella scelta dell’arredamento gli italiani valutano il risparmio in termini di costi, manutenzione e polifunzionalità, nonché l’ecosostenibiltà e l’ecologia;
  • I nuovi trend dimostrano che gli italiani sono interessati alla domotica, smart home e ad un mix di pezzi low budget ed altri più preziosi;
  • Gli italiani si informano innanzitutto sugli incentivi fiscali.

Secondo quanto riportato dall’Osservatorio Compass le tematiche correlate al settore dell’arredamento sono le più disparate e non riguardano solo lo stile ma anche la tecnologia, la sostenibilità, il risparmio economico.

"Detrazioni fiscali, soluzioni low-cost ma anche guide al restauro sono solo alcuni degli spunti che puoi offrire ai tuoi lettori se vendi o produci pezzi di arredamento! Questo è #contentmarketing    twitter_greenTweet

Sono argomenti questi che chi opera nel settore dell’arredamento, deve tenere in gran conto per la propria strategia di comunicazione.

Prima di internet c’era solo la pubblicità in tv, lo store fisico e il passaparola. Ora i touch point sono diversi, dal motore di ricerca al social network, al sito web al blog per un buyer’s journey discontinuo e mai scontato.

È fondamentale quindi per l’azienda scendere in campo con una strategia di comunicazione ben definita, che offra un punto di vista autentico per un settore che è così competitivo come quello dell’arredamento.

In quest’articolo focalizzeremo la nostra attenzione su uno dei principali touch point del buyer’s journey, il sito web spiegando quali sono le caratteristiche fondamentali di una strategia comunicativa vincente.

1. Dai stile al tuo sito!

Sei un interior design, il tuo studio si occupa di architettura e di progettazione? Ecco quali sono i punti di forza del tuo sito:  usabilità, architettura delle informazioni, coerenza visiva.

Coerenza visiva

L’utente navigando il tuo sito deve  percepire passione e professionitá.

Punta sulla coerenza visiva, ogni elemento visivo, logo, immagini, video, devono riportare i colori sociali. Ogni elemento grafico deve essere studiato e realizzato come parte integrante di un tutt’uno.

immagine_cordinata

Architettura dell’informazione e Usabilitá

Nel menù principale può essere importante oltre ai pulsanti Home e Chi Siamo aggiungere la tab FAQ. Una pagina dedicata alle FAQ può essere davvero utile per il tuo utente; in essa puoi spiegare cosa è l’interior design o l’home decoring, dare informazioni utili sui tuoi servizi e sui tuoi prodotti con eventuali link ai post del tuo blog.

Per facilitare la navigazione dell’utente mostra in alto al centro il menù con le categorie dei tuoi servizi principali: interior design, home decor, news e trend. Tutti questi elementi renderanno il percorso del tuo utente intuitivo e gli consentiranno di reperire le informazioni di suo interesse.

Includi nel tuo sito i pulsanti social dei tuoi profili per consentire ai tuoi utenti di condividere gli argomenti di loro interesse con i loro amici e accrescere la tua brand awareness.

2. Sii autentico!

In un mercato così competitivo e sovraffollato come quello dell’arredamento è difficile distinguersi. Il tuo asso nella manica è la tua autenticità che puoi trasmettere attraverso i tuoi contenuti di valore dando una prospettiva diversa da quella dei tuoi competitors.

L’autenticità deriva dalla passione per quello che si fa e dalla certezza di come i propri prodotti o servizi possano davvero migliorare la vita delle persone. I contenuti autentici sono quelli che parlano al cuore delle persone mettendo da parte la smania di vendere a tutti i costi. Sono quelli grazie ai quali puoi creare un rapporto di fiducia con i tuoi potenziali clienti.

La tua linea editoriale deve puntare a quest’obiettivo, educare ed informare il lettore.

Dai spazio all'immaginazione

Riciclo-creativo-arredamento

Quando si parla di arredare la propria casa tutti si sentono competenti, poi nel mettere in pratica i propri desideri si rendono conto di doversi affidare a dei professionisti, oppure di avere bisogno di alcune dritte, di suggerimenti, di ispirazioni.

È proprio qui che entra in gioco il tuo sito con i suoi contenuti attraverso i quali puoi fornire spunti interessanti per decorare la  casa, indicare soluzioni low budget, guidare ad eventuali detrazioni fiscali.

Un utente, ad esempio può avere l’esigenza di rinnovare la propria casa ma non dispone di un grande budget. Puoi creare contenuti su misura per lui in cui sottolinei come in pochi passi e con piccoli accorgimenti può rinnovare il soggiorno: un tavolino simpatico con sedie coordinate oppure arredi tessili o l’illuminazione; gli puoi suggerire quali sono i trend del momento per quel che riguarda lo stile e i colori.

Fai leva sulla sua immaginazione utilizzando foto professionali e contenuti testuali attraverso i quali può sentire già suoi i suggerimenti e le soluzioni che gli stai proponendo.

Grazie ai tuoi consigli puoi aiutarlo a rinnovare la sua casa, nello stile che ama di più.

Semplifica la comunicazione

Ricorda che è una delle azioni più difficili da realizzare è la semplificazione. Ma quando si tratta di comunicazione con il cliente è un atto dovuto. Il tuo compito è quello di educarlo ed informarlo con i tuoi contenuti su argomenti relativi al tuo settore.

Immagina i tuoi potenziali clienti alla ricerca di soluzioni funzionali ed ecologiche. Sono interessati ma hanno bisogno di qualche chiarimento in più. Fornire loro contenuti dettagliati sul kit solare termico, ad esempio, puó aiutarli a fare la scelta giusta.

Offri al tuo utente il tuo supporto sempre!

landing_page

Durante la navigazione del tuo sito è importante che il tuo lettore non si senta abbandonato, che abbia sempre la percezione di essere assistito, di essere guidato nella scelta giusta.

Ecco perché  è importante offrirgli approfondimenti che può scaricare gratuitamente: alcune tematiche che possono essere di grande interesse sono detrazioni fiscali, guida agli stili più di tendenza, guida alle spese da sostenere durante il rinnovo di una casa.

Ancora... dagli la possibilità di restare in contatto con te, attraverso l’iscrizione alla tua newsletter per essere aggiornato su tutte le novità del settore.

Fagli capire che ci sei, sei pronto ad aiutarlo e a sostenerlo in qualsiasi momento.

Conclusioni

Come vedi in nessun paragrafo di quest’articolo abbiamo parlato di vendita. Come mai, siamo impazziti? Assolutamente no! Se hai letto con attenzione l’articolo abbiamo parlato di argomenti che sono prerequisiti indispensabili alla vendita. Senza di essi oggigiorno dove tutti sono bombardati da mille pubblicità, sarebbe impossibile farsi notare dai propri potenziali clienti.

Prima di vendere occorre costruire relazioni, occorre che il potenziale cliente riconosca in noi un alleato, un valido aiuto, una guida che può supportarlo nella scelta giusta.

Solo dopo aver costruito questo legame forte il nostro cliente è pronto alla vendita.

Ora tocca a te, mettiti nei panni del tuo potenziale cliente e parlagli dei tuoi prodotti e servizi come se stessi parlando al tuo più caro amico che ti ha chiesto un consiglio.

Raccontagli della passione che metti nella professione e di quanto sei entusiasmo di aiutarlo a scegliere la soluzione giusta per lui.

 

Come iniziare questa avventura?
Ordinando le tue idee nel piano editoriale!

template_piano_editoriale_gratis

Argomenti: #contentmarketing, #digitalmarketing

Simona Fiore

Simona Fiore

A 10 anni vedevo lo spot di Barilla in tv e pensavo " Da grande voglio fare quella che scrive le frasi delle pubblicità". Ora sono grande, non scrivo le frasi delle pubblicità, ma sono una blogger consapevole e web writer che ama il mondo della comunicazione, lo studia e lo sperimenta. Dopo la laurea in lingue e letterature straniere ho intrapreso diversi studi nel settore del copywriting, web content e storytelling.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Popular Posts

Popular Posts

Lists by Topic

vedi tutti

Articoli per argomento

Vedi tutti

Articoli Recenti