<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=343522059446992&amp;ev=PageView &amp;noscript=1">

Falegname? LinkedIn fa anche per te

[fa icon="calendar"] 10/08/18 7.50 / Pubblicato da M. Letizia Russo

M. Letizia Russo

Artigiano LinkedIn fa anche per te_cover

I falegnami sono artigiani meravigliosi, un mestiere che affonda le proprie radici nella storia, addirittura si fa risalire all’ 8.000 a.C. Lavorano un materiale unico, vivo, eterno, il legno.

Non è raro trovare immagini su Facebook o Instagram dei loro lavori, pubblicate ora su profili personali quando si tratta di piccoli artigiani oppure su pagine aziendali, quando l’artigiano più evoluto sa già cogliere la diversità tra l’utilizzo del proprio profilo e la creazione di una company page che dia risalto alla propria attività. E su LinkedIn?

In Italia ci sono circa 6.400 falegnami iscritti a LinkedIn, un numero interessante, ma a quale livello lo utilizzano? Hanno semplicemente attivato un profilo oppure utilizzano correttamente e assiduamente la piattaforma?

Purtroppo sono ancora numerosi i falegnami che utilizzano LinkedIn solo come curriculum on line, inseriscono brevemente la loro formazione e le esperienze di lavoro tralasciando molti dettagli che sicuramente li differenzierebbero rispetto agli altri.

1. Tips and Tricks per i profili  LinkedIn di un falegname

Il consiglio, se sei un artigiano del legno è di puntare tutto su alcuni elementi del tuo profilo:

  • Immagine di sfondo
  • Foto profilo
  • Head Line
  • Riepilogo
  • Media

Esaminiamo, ora, questi elementi singolarmente provando a suggerire qualche utilizzo pratico.

Uno sfondo diverso dal classico azzurro di LinkedIn è assolutamente consigliato; avrebbe tutt’altro effetto lo sfondo con l’immagine di una tavola durante la piallatura, oppure durante altre fasi della lavorazione, sagomatura, impregnatura, spigolatura o spazzolatura.

Si vedrebbe la bellezza del legno durante la lavorazione con gli attrezzi in primo piano, l’ottimale sarebbe poi l’aggiunta di un piccolo logo in un angolo a ricordare il nome della tua attività per incuriosire e cercarla altrove, su altre piattaforme o eventualmente su un tuo sito.

Ma si potrebbe anche ipotizzare nello sfondo l’immagine di un lavoro da te svolto, qualcosa di pregio, di particolare, dal mobile in legno se sei un artigiano del mobile al dettaglio della travatura di un soffitto riportato a nuova vita e rimodernato, trasformando una una serie di travi vecchie e rovinate in legno naturale in una bellissima travatura moderna laccata in bianco o tinta pastello.

tetto_a_vista_bianco

Qual è la foto profilo più adatta per un artigiano? Una foto in camice da lavoro potrebbe essere adeguata, oppure un’altra foto che sia il più possibile simile al modo di presentarsi a lavoro, la foto in giacca e cravatta sarebbe infatti inappropriata in quanto improbabile e poco reale.

Assolutamente da evitare il logo al posto della foto profilo, se è vero che dà visibilità alla tua azienda, ricorda che le persone apprezzano il rapporto umano prima che quello di lavoro, e apprezzeranno ancor più vedere il volto della persona a cui intendono rivolgersi.

Nella headline, il sommario che descrive il titolo lavorativo, cerca di dichiarare in modo chiaro la tua professione, senza inglesismi se non sono indispensabili e senza giri di parole.

Sii diretto ma contemporaneamente originale.

Seth Godin è famoso per capolavoro letterario letto da tutti gli esperti di Marketing, intitolato “La mucca viola”, dove spiega e suggerisce come differenziarsi in un mondo tutto uguale, in un mondo di mucche marroni, cosa potrebbe attirare l’attenzione verso una mucca in particolare? Il colore diverso, unico e mai visto, il viola.

Ti direi quindi :"Cerca di essere un falegname viola!".

"Distinguersi dalla massa, essere la mucca viola dei falegnami è più semplice di quanto credi. Devi solo rispondere a qualche domanda o essere d'ispirazione!    twitter_greenTweet

Qualche esempio può farti comprendere meglio.

Sei un restauratore di mobili? Anziché scrivere semplicemente “Falegname” o “Restauratore” potresti scrivere:

  • “Il Falegname che rende eterni i mobili antichi”;
  • “Non un semplice Falegname, sono colui che dona una seconda vita ai mobili antichi”.

Ricorda che la tua Head Line appare a lato del tuo nome e foto profilo nel feed dei tuoi followers, lateralmente ad ogni post che pubblichi, condividi o commenti, ciò significa che gli utenti di LinkedIn a te collegati oppure quelli in collegamento con chi consiglia i tuoi post, leggeranno ogni volta la dicitura “Non un semplice Falegname, sono colui che dona una seconda vita ai mobili antichi” e ciò ti renderà “Il Falegname Viola”,

  • Colui che si differenzia dagli altri, dichiarando in modo originale ed unico, di essere un restauratore;
  • Saranno incuriositi;
  • Probabilmente questo li indurrà a visitare il tuo profilo.
artigiano_legno2

2. Metti in mostra le tue capacità 

Attrai gli utenti con la head line, lo sfondo e la tua foto, ma una volta giunti al tuo profilo, non deluderli, fa che trovino argomenti e immagini interessanti:

  • Descrivi la tua attività nel riepilogo sfruttando i 2.000 caratteri che hai a disposizione;
  • Inserisci nei media immagini delle tue migliori realizzazioni oppure video in cui sei all’opera;
  • Se sei un artigiano e hai una tua attività, utilizza le esperienze lavorative per elencare progetti da te realizzati come se avessi lavorato in attività diverse, ed in ognuno descrivi di cosa ti sei occupato allegando immagini dei lavori prima e dopo il tuo intervento, disegni o ingrandimenti da cui si evidenzino le tecniche che utilizzi.

3. Call-to-action

Invita a contattarti per un consiglio, per approfondire nuove tecniche di lavorazione del legno, per suggerimenti o preventivi gratuiti.

Sembra banale, ma trovare il link nel profilo, ad una Landing Page ossia ad un modulo di registrazione per richiedere un contatto diretto, è sicuramente un input positivo per avvicinare un futuro cliente.

Una ricerca Haward Business Review riferisce che un potenziale cliente quando visiona una documentazione interessante va ricontattato nel giro di poche ore, l’interesse nel web ha durata limitata, man mano che passano le ore l’utente dimentica ciò che ha suscitato il suo interesse. Ecco perché inserire più call-to-action nel profilo, invitando ad entrare in contatto, è sicuramente una scelta vincente, in quanto sfrutta il momento di interesse e rende semplice e comoda la via della comunicazione.

4. Quali contenuti per mostrare la tua competenza?

Nel profilo di un artigiano che abbia competenze e capacità non possono mancare dei contenuti interessanti che vadano oltre le foto delle proprie realizzazioni.

Nella vita reale, qualsiasi artigiano è sempre fiero, ad esempio:

  • Di raccontare la propria abilità;
  • Di spiegare nuove tecniche apprese e di cui è uno dei pochi in grado di applicarle;
  • Di evidenziare nuove tendenze del design dimostrandosi all’avanguardia.

artigiano_legno

Un falegname su LinkedIn deve soltanto assecondare questa naturale tendenza a raccontare il proprio mestiere:

  • Inserendo Articoli Pulse nel proprio profilo;
  • Condividendo blog post del settore;
  • Pubblicando immagini di proprie realizzazioni in cui si spiega brevemente la tecnica utilizzata;
  • Consigliando analoghi contenuti pubblicati dalle company page di aziende del settore.

Tutto ciò permetterà ai followers di leggere periodicamente contenuti interessanti, risolutivi o stimolanti idee nuove, in perfetto stile Inbound Marketing, senza pubblicità stressanti ed invasive i tuoi potenziali clienti si avvicineranno a te contattandoti.

4. Network

Una rete di collegamenti utili, interessanti e interessati al tuo lavoro è sicuramente la chiave del successo di un artigiano su LinkedIn.

Quali contatti scegliere e privilegiare?

Dipende se la tua artigianalità è diretta ad un mercato B2B o B2C.

Nel primo caso ti collegherai ai responsabili acquisti di aziende che potrebbero essere interessate ad affidarti lavorazioni artigianali e di pregio per i loro prodotti, nel secondo caso ti rivolgeresti ad un pubblico più ampio quindi direttamente al consumatore finale, tra tutte le persone che si collegheranno a te, troverai grazie alla qualità del tuo profilo e delle tue pubblicazioni, qualcuno interessato ad affidarti il restauro di mobili o di particolari in legno della propria abitazione.

Conclusione

Ancora una volta LinkedIn va oltre la semplice e scontata idea di essere un curriculum on line, dimostrando con un po’ di idee e creatività di poter essere il luogo virtuale ideale per diffondere la propria professionalità a qualsiasi livello, non solo quindi piattaforma utile al professional branding di Manager e uomini d’affari ma un social della cui utilità chiunque può approfittare.

 

Sei un artigiano e vuoi espandere i tuoi orizzonti lavorativi?
Facciamo due chiacchiere!

New call-to-action

Argomenti: #personalbranding, #socialselling

M. Letizia Russo

M. Letizia Russo

Analista Programmatore EDP per 10 anni che le permettono di conoscere l'affascinante mondo dell’Analisi e Programmazione. Nel 2005 la prima svolta in direzione Marketing per arrivare all'ultima e piu recente passione per il Digitale, il Web e l'Inbound Marketing. In particolar modo il Social Selling è il suo "Terreno di studio e di azione". Scrive per passione, per necessità interiore di esternare le proprie esperienze o per semplificare, se occorre, difficili concetti tramite “Racconti di Business” che rendono semplice ciò che semplice non è.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Popular Posts

Popular Posts

Lists by Topic

vedi tutti

Articoli per argomento

Vedi tutti

Articoli Recenti