<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=665305573852180&amp;ev=PageView &amp;noscript=1">

Come migliorare il posizionamento di un centro benessere su Google

[fa icon="calendar"] 05/04/17 13.15 / Publlicato da: YourTarget Team

YourTarget Team

Migliorare posizionamento centro benessere Google

Tutti desiderano scalare la classifica di Google e vedere il proprio sito tra i primi posti, nei risultati di ricerca! Ottenere un risultato di questo genere è possibile, a patto di dedicare ore ed ore di lavoro e conoscere i fattori che determinano il posizionamento, in modo da poter essere certi di andare nella giusta direzione.

Google valuta (e giudica) un sito -attribuendogli quindi maggior o minor credito- in base ad algoritmi che ovviamente nessuno conosce davvero e che vengono modificati/aggiornati periodicamente (ad esempio Panda, Penguin e Hummingbird).

Quel che è certo però è che ci sono delle macro-aree sulle quali dover lavorare, per ottenere un miglioramento della posizione del sito (aumento del trust rank).

 

Fattori che influenzano il posizionamento nei motori di ricerca

È importante conoscere ciò che Google stesso afferma a proposito della propria missione:

“Google’s mission is to organize the world’s information and make it universally accessible and useful.”

Questo significa che per guadagnare rank e quindi migliorare il posizionamento, il sito del tuo centro benessere deve allinearsi a queste indicazioni e diventare una vera e propria miniera d’oro di informazioni utili, consigli e pareri di esperti consulenti in grado di aiutare e istruire i potenziali clienti su tutto ciò che riguarda il mondo della bellezza, del benessere psico-fisico e della cura del corpo.

L’obiettivo di Google è quello di offrire agli utenti un’esperienza utile e funzionale.


Ecco le MACRO-AREE sulle quali intervenire per implementare il posizionamento del sito

Facilitare la “scansione” del sito da parte del motore di ricerca: Google controlla alcuni fattori “tecnici” legati alla struttura del sito, come la sua navigabilità, la velocità o la correttezza dei file di sitemap pubblicati.

Facilitare l’individuazione del topic (argomento) trattato. Ad esempio il nome del dominio, che è bene trasmetta in modo diretto e incisivo la tematica del sito. L’ottimizzazione e la personalizzazione degli url ovvero i nomi degli articoli e dei vari contenuti che devono risultare coerenti con i contenuti delle pagine. I titoli (headlines) pertinenti e ottimizzati per facilitare al lettore la comprensione dell’argomento trattato nel testo.

Testi originali e di qualità, in linea con un’efficace strategia di SEO copywriting, in grado di risultare esaustivi e diventare un punto di riferimento sull’argomento per il lettore, attirandolo verso il brand (inbound marketing).

Un buon lavoro di link building sia verso contenuti interni al sito che verso fonti esterne autorevoli.

Influenzare il trust direttamente. Bisogna prestare molta attenzione a non mettere in atto comportamenti dannosi per il sito e in grado di causare penalizzazioni da parte di Google. Ogni forzatura (link building innaturale, copia e incolla dei testi…) prima o poi viene alla luce, provocando una “punizione” da parte del motore di ricerca.

Svolgere un lavoro professionale, costante nel tempo da parte di persone competenti significa garantire qualità al sito e molto spesso la viralità di ciò che viene pubblicato, con conseguente incremento naturale del numero dei links al sito.

C’è un ulteriore fattore da prendere in considerazione, che riguarda il brand. Anche la web reputation e la brand identity influenzano la posizione del sito nella Serp, seppur secondo metriche diverse da quelle “classiche”.

Potremmo portare come esempi lampanti, Wikipedia o Youtube ma in genere se un brand è affidabile e presente da molto tempo in rete, la sua visibilità, l’alta mole di traffico dei visitatori e il numero enorme di backlink influiscono in modo determinante sul posizionamento su Google.

Una domanda a questo punto è più che lecita: ma se in prima pagina Google ospita solo 10 risultati, come posso far “comparire” il sito del mio centro benessere tra i milioni di siti esistenti?

La risposta è legata alla scelta della keyword (parola chiave) per la quale si decide di posizionarsi: è un lavoro che va effettuato con cura, la scelta in questa fase è determinante per il successo dell’intero processo che seguirà.

 

parole_chiave.jpg

 

Il tuo Centro Benessere & Spa è specializzato in un ambito particolare (termale ad esempio) o vuoi posizionarti in base alla località in cui ti trovi?

Solo una volta decisa la keyword potrai dare il via a tutte le operazioni che andranno a determinare la posizione del tuo sito nelle pagine dei risultati di ricerca di Google e a promuovere on-line il tuo centro benessere.

 

Come migliorare il posizionamento su Google del tuo centro benessere

Il lavoro di ottimizzazione SEO è “lento”, richiede tempo per portare risultati che però è in grado di stabilizzare e migliorare a lungo termine. Un vero e proprio investimento, indispensabile oggi (e nel prossimo futuro più che mai) per chiunque punti al proprio business on-line.

Ma è ormai ampiamente dimostrato che anche le attività locali riescono ad aumentare i clienti e quindi le vendite, comunicando on-line con il loro target di clienti.

 

Aumentare le visite al sito grazie all’Inbound Marketing

L’Inbound Marketing è in grado di fornire soluzioni efficienti e dai risultati misurabili, “attirando” potenziali clienti sul sito e rispondendo in modo preciso e puntuale alle loro esigenze. Grazie a questa strategia di marketing, si può ipotizzare e simulare l’intero processo di acquisto del potenziale cliente, il suo comportamento e le previsioni riguardo alle sue azioni, a cominciare da una prima fase di approccio/conoscenza fino ad avvicinarsi man mano all’esperienza di acquisto.

 

seo_ux.jpg

 

Attraverso l’inbound marketing il tuo centro benessere si posiziona naturalmente nei risultati di ricerca di Google, ottimizzando l’user experience (ovvero l’esperienza di navigazione dell’utente anche dal punto di vista grafico), limitando quindi l’uscita dal sito dei visitatori e aumentando le conversioni.

Come migliorare il posizionamento a livello locale

Parlare di Local SEO significa mettere in atto tutta una serie di operazioni volte a migliorare la visibilità del tuo centro benessere all’interno delle ricerche locali che vengono effettuate dalle persone su internet.

La quasi totalità delle ricerche di questo tipo avvengono da mobile: è fondamentale dunque avere un sito responsive, in grado di garantire usabilità e facilità di navigazione ai visitatori.

La prima pagina da curare quando si ha un’attività legata al proprio territorio di appartenenza è Google Business. Questa pagina illustra le best practices da seguire per aumentare il proprio ranking locale e vogliamo evidenziare tre aspetti che più che mai sono vitali per la tua struttura.

  1. Fornire precise indicazioni stradali permette al visitatore di calcolare la distanza dal punto in cui si trova fino al tu centro benessere: in questo modo potrà visualizzare il percorso per raggiungerti e calcolare il tempo di percorrenza necessario.
  2. Google attribuisce importanza a questo aspetto perché, prima di proporre un risultato al suo utente, vuole essere certo di fornirgli informazioni pertinenti e utili alla sua ricerca. Per questo motivo, all’interno della pagina MyBusiness, è altamente consigliato inserire dettagli e informazioni specifiche in grado di soddisfare le sue esigenze ed orientarlo verso la scelta.
  3. Importanza (prominence). Google attribuirà più fiducia e miglior posizionamento alle aziende che rivestono un ruolo chiaro, ben definito e importante sul loro territorio. In che modo? Anche qui i risultati e le informazioni presenti nel web rivestiranno un ruolo predominante. Ci sono link on-line di siti terzi che rimandano al sito del centro benessere? Articoli che parlano della struttura, commenti degli ospiti che già l’hanno visitata, recensioni e altri contenuti in grado di soddisfare le richieste delle persone? Più materiale di qualità Google troverà al riguardo e più premierà il sito in questione.

Un’ultima considerazione: anche per migliorare la visibilità a livello locale, Google premia i siti che hanno un buon posizionamento organico. Pertanto è fondamentale curare la strategia di marketing e di ottimizzazione SEO per il proprio business on-line e puntare su attività basilari come content marketing, social media e lead generation per promuoversi on-line.

 

New Call-to-action

 

 

Argomenti: SEO

YourTarget Team

YourTarget Team

Mamme, papà, freelance, imprenditori. Marketers, nomadi digitali, creativi, sviluppatori, scrittori, artisti. Definiteci come volete. Perché siamo tutto questo (e molto altro ancora): una squadra variegata con una passione comune. Generare valore e offrire valore ai nostri lettori e a quelli dei nostri clienti.

Sign up to our newsletter

Recent Posts