<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=665305573852180&amp;ev=PageView &amp;noscript=1">

Come inserire Telegram nella tua strategia di Inbound

[fa icon="calendar"] 01/06/18 11.08 / Pubblicato da Simona Fiore

Simona Fiore

come-inserire-Telegram-nella-tua-strategia-di-Inbound_COVERTelegram. l’applicazione di messaggistica istantanea ideata dai fratelli Nikolai e Pavel Durov nel 2013, può rappresentare l’asso nella manica per le aziende che attuano una strategia di inbound marketing.

Nell’articolo che segue affrontiamo i seguenti argomenti:

  • Telegram e le sue caratteristiche;
  • Telegram e inbound marketing: pronto per una rivoluzione?
  • Telegram Marketing Strategy: case stdudy Viaggi da Sogno;
  • Telegram: nuova modalità interazione azienda-cliente.

Le caratteristiche di Telegram 

interefaccia_telegram

Telegram è un app di messaggistica istantanea che fornisce oltre alle più comuni chat anche chat segrete, consente di creare gruppi, supergruppi e canali. Questi ultimi possono essere sia pubblici che privati e in seguito vedremo in quale occasione è più consono utilizzare gli uni o gli altri. I canali di Telegram nascono come unidirezionali ma ad essi puoi aggiungere reaction e sondaggi. Ogni canale è contraddistinto da un link (t.me/nomecanale) che non è assolutamente legato al numero di telefono e quindi è facilmente condivisibile. I canali sono visibili a tutti e possono essere facilmente trovati utilizzando la ricerca globale di Telegram.

Un elemento distintivo di Telegram sono i Bot: utenti non umani con superpoteri che si riconoscono facilmente perché il loro username termina con “bot”. Sono programmati per assolvere le funzioni più svariate che fino ad ora è stato possibile gestire solo attraverso risorse: customer service, formattazione del testo, invio sondaggi, promozioni del proprio canale, intrattenimento e molto altro ancora.

È importante capire le principali caratteristiche di Telegram per essere consapevoli delle innumerevoli potenzialità di questo software di messagistica e di quanto esse possano essere utili per la promozione del tuo business.

 

Telegram e inbound marketing: pronto per una rivoluzione?

Le aziende che decidono di includere Telegram nella propria strategia di marketing devono essere consapevoli di abbracciare una vera e propria rivoluzione. Quindi è necessario un approccio diverso rispetto agli altri strumenti, in quanto stiamo utilizzando un tool che parte da una premessa fondamentale: non è stato realizzato per fare advertising e in tal modo non si presta a quelle forme di marketing a cui siamo stati abituati fino ad ora, dall’interruption marketing alle campagne sponsorizzate.

Questo è uno svantaggio? Per niente! Anzi è la grande opportunità per tutte le aziende di approcciare e relazionarsi con utenti effettivamente interessati. Telegram all’interno di una strategia di marketing mirata ti consente di valutare effettivamente quanti e quali sono gli utenti davvero interessati al tuo business.

telegram_iphone

Telegram Marketing Strategy: case study Viaggi da Sogno

Come per ogni altra attività di marketing che si rispetti anche l’utilizzo di Telegram in termini di business non deve esulare da una strategia accurata e con degli obiettivi ben definiti.

Ipotizziamo tu sia un’agenzia di viaggi, “Viaggi  da Sogno”, e abbia deciso di investire su questo strumento per avere un rapporto più diretto con i tuoi clienti. Sei presente attivamente su Facebook e la tua fanpage quest’anno è arrivata a circa 1000 fan e il tuo blog è seguitissimo. Hai raggiunto questo risultato in un anno partendo da zero, investendo anche in advertising.

Facebook è un ottimo strumento per creare engagement ed entrare in contatto con le persone ma ha un rumore di fondo che rende la piattaforma dispersiva. Tu senti invece la necessità di dialogare con i tuoi clienti, capire ciò che davvero li può appassionare, li può interessare, il motivo per cui hanno scelto te e continuano a seguirti.

Sono proprio queste le premesse da cui partire per utilizzare Telegram per il tuo business e puoi considerare la tua decisione di aprire un canale su questa piattaforma più che giusta!

Una volta fatte queste considerazioni e appurato che tutto ciò lo puoi realizzare su Telegram, hai bisogno di definire gli obiettivi.

Nel tuo caso molto probabilmente i tuoi obiettivi possono essere i seguenti:

  • generare maggiore traffico di qualità al tuo sito e al tuo blog
  • aumentare le vendite

Definiti gli obiettivi sei pronto per gli step successivi:

  1. Creare un canale Telegram
  2. Creare un piano editoriale/contenuti di qualità
  3. Promuovere il canale sui social
  4. Fornire supporto real time ai tuoi utenti
  5. Creare un canale privato con contenuti esclusivi per clienti fidelizzati
  1. Creare un canale Telegram

Sei pronto per il primo passo, la creazione del canale. L’usabilità dello strumento ti consente di capire subito come muoverti e infatti creare un canale Telegram è estremamente semplice: occorre aprire il menù a sinistra e poi cliccare su “nuovo canale”; una volta creato il canale occorre dargli un nome “e personalizzare il link identificativo di quel canale. Il nome che hai dato al tuo canale è “viaggidasogno” e il link: "t.me/viaggidasogno".

  1. Creare un piano editoriale che contenga contenuti di qualità

organizzazione_del_lavoro

L’apertura del canale è avvenuta, quindi puoi passare alla seconda fase, quella della creazione del piano editoriale e dei contenuti di qualità. È una fase estremamente delicata in quanto tutto il lavoro su Telegram si concentra proprio sui contenuti, quindi piano editoriale, linea editoriale, tone of the voice utilizzato, frequenza degli aggiornamenti, tipologia dei contenuti. Tutti questi sono elementi da considerare accuratamente per la costruzione del tuo canale. Per il tuo canale t.me/viaggidasogno i contenuti su cui hai deciso di puntare sono:

  • Guide turistiche
  • Video
  • Sondaggi sulla prossima meta
  • FAQ
  • Condivisione post blog
  • Landing page 
  1. Promozione sui social

Il tuo canale t.me/viaggidasogno è stato creato, hai realizzato il piano editoriale, ora sei pronto alla fase successiva, ovvero la promozione sui canali social. In questo caso è importante creare un messaggio ad hoc che renda chiari subito agli utenti i vantaggi di seguirti anche sul canale Telegram. Un esempio potrebbe essere segnalare contenuti di grande interesse per i tuoi clienti e poi sottolineare la possibilità di avere una consulenza personalizzata in una chat privata direttamente su Telegram con uno degli agenti dell’agenzia di viaggio.

  1. Fornire attraverso Telegram supporto real time

esempio_chat

Una volta lanciato il canale ti accorgerai che non tutti i clienti accoreranno subito. Ma quelli che lo faranno saranno realmente interessati ai tuoi contenuti ed è con loro che potrai costruire un rapporto di grande fiducia, in una strategia che vede al primo posto l’attenzione e la cura del cliente. Grazie a Telegram puoi infatti fornire:

  • Supporto real time
  • Assistenza individuale
  • Gestione dei feedback

Più avrai cura dei tuoi utenti maggiore sarà il passaparola che contribuirà ad aumentare gli utenti iscritti al tuo canale di Telegram.

  1. Creazione di un canale privato con contenuti esclusivi per clienti fidelizzati

A distanza di qualche mese il tuo canale t.me/viaggidasogno è decollato, i tuoi iscritti sono aumentati e ciò ha portato un incremento delle visite online e offline e delle vendite. Ora che hai un nutrito seguito su questo canale puoi utilizzarlo per premiare i clienti fidelizzati o incentivare una determinata categoria di potenziali clienti. Ad esempio puoi creare un canale privato dedicato agli sposi su cui promuovere uno sconto crociera. Per invitare gli utenti al canale dedicato puoi postare una landing page sul tuo canale pubblico.

Telegram ti consente quindi di curare il tuo cliente in ogni fase del suo buyer journey puntando sulla creazione di contenuti personalizzati e targetizzati.

Telegram: nuova modalità interazione azienda-cliente

donna_telefono_messaggiando

Da questa case study ti puoi rendere conto che su Telegram si mette in atto una strategia estremamente targettizzata, senza però l’ausilio di nessuna pubblicità invasiva, garantendo in questo modo che il rapporto che si viene a creare con gli utenti sia più forte e per certi versi anche più “intimo”.

La rivoluzione di Telegram consiste nella possibilità di veicolare i contenuti della tua strategia di marketing in una modalità e con un’interazione azienda-cliente diversa. Strumenti come FAQ, newsletter e landing page acquistano su Telegram una maggiore efficacia in quanto sono indirizzati ad un pubblico realmente interessato, vengono recapitati in maniera più veloce, direttamente sul cellulare e quindi il tasso di apertura è notevolmente più alto rispetto agli altri canali.

"L’unicità di Telegram è proprio questa: le sue caratteristiche, quali una comunicazione apparentemente unidirezionale e la mancanza di advertising lo rendono maggiormente attraente agli occhi degli utenti. "    twitter_greenTwitta

L’unicità di Telegram è proprio questa: le sue caratteristiche, quali una comunicazione apparentemente unidirezionale e la mancanza di advertising lo rendono maggiormente attraente agli occhi degli utenti.

Le aziende che sono su Telegram lanciano per la prima volta un chiaro messaggio agli utenti: non sono qui per fare pubblicità, non voglio obbligarti ad acquistare i miei prodotti. Sono qui per farmi conoscere, per creare un legame con te, per fornirti assistenza.

L’economia relazionale  sta diventando un dato di fatto, ora che l’intelligenza artificiale si sta affermando sempre di più, le aziende possono finalmente dedicarsi a ciò a cui l’essere umano è naturalmente predisposto ovvero tutti quei servizi customer centric dove conta l’attenzione e la cura dell’altro.

 

Noi crediamo nelle potenzialità di Telegram. E tu?
Vuoi scoprire come lo stiamo usando? Unisciti al nostro canale!
telegram_inbound_marketing_yourtarget

Argomenti: #inboundmarketing

Simona Fiore

Simona Fiore

A 10 anni vedevo lo spot di Barilla in tv e pensavo " Da grande voglio fare quella che scrive le frasi delle pubblicità". Ora sono grande, non scrivo le frasi delle pubblicità, ma sono una blogger consapevole e web writer che ama il mondo della comunicazione, lo studia e lo sperimenta. Dopo la laurea in lingue e letterature straniere ho intrapreso diversi studi nel settore del copywriting, web content e storytelling.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Popular Posts

Popular Posts

Lists by Topic

vedi tutti

Articoli per argomento

Vedi tutti

Articoli Recenti