<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=665305573852180&amp;ev=PageView &amp;noscript=1">

Come attirare visite alla fan page o pagina aziendale su Facebook

[fa icon="calendar"] 08/11/19 10.00 / Pubblicato da YourTarget Team

YourTarget Team

YT_8_11_cover


Hai deciso di creare una pagina aziendale su Facebook, così comincerai ad attirare follower verso la tua azienda e a farti conoscere. I propositi sono buoni, l’affermazione è vera ma non così immediata come sembra, nella sua attuazione.

Aprire una pagina aziendale e curarla a dovere è un’operazione utile e indispensabile da compiere per aumentare la visibilità della tua azienda e non solo! 

Vediamo insieme quali sono i falsi miti da sfatare una volta per tutte e quali invece le azioni più efficaci da intraprendere, per affermare la tua realtà grazie a Facebook. 

 

Hai creato la tua pagina aziendale oppure sei online da un po’ e vuoi più follower, ma i risultati si fanno attendere.

Di solito (ed è ormai una prassi comune) la prima cosa che si fa è cominciare ad inviare inviti a raffica, chiedendo agli amici di mettere il Mi piace sulla pagina appena inaugurata.

Una pratica fastidiosa, che rasenta lo spam. Così come quella di proporre “scambi” di favori ad altri imprenditori nella tua situazione. Addirittura, è possibile acquistare pacchetti di migliaia di follower, per poche decine di euro.

Da una parte, molto poco professionale; dall’altra, fortunatamente Facebook tende a “danneggiare” profili e pagine aziendali che comprano like e follower. In entrambi i casi si tratta di azioni che non solo sono controcorrente nei confronti dello spirito “social”, che dovrebbe animare ogni azione su questo tipo di piattaforma, ma sono soprattutto controproducenti ai fini della reputazione online del brand e al raggiungimento degli obiettivi.

Costruire una Fanbase è un lavoro che richiede impegno quotidiano e organizzazione nel seguire una strategia di marketing specifica. Ci vorrà più tempo ma i risultati arriveranno e saranno certi e misurabili.

 

follower.jpg

 

Attirare le persone giuste sulla tua pagina Facebook in modo efficiente e produttivo

  • Pubblica post e contenuti di qualità. Una strategia efficace e ben strutturata di content marketing è l’unica ad oggi a risultare vincente per un business che aspira a ottenere profitto online e aumentare la propria brand awareness;
  • Fai analisi con dati e statistiche per migliorare le informazioni da fornire ai tuoi follower. Ci sono molti strumenti a disposizione, uno dei tools più utili su Facebook è la funzione Insights e il Business Manager che ti aiuteranno a misurare la performance dei tuoi contenuti;
  • Utilizza i Facebook Ads per pubblicizzare l’attività. Si tratta di annunci sponsorizzati, quindi a pagamento, ma molto flessibili dal punto di vista del budget da utilizzare e della durata da stabilire per la campagna promozionale. Se utilizzati in modo competente, risultano davvero efficaci;
  • Nutri il database di contatti. L’obiettivo principale per chi fa business online è quello di generare quanti più contatti possibili (lead generation) e trasformarli in clienti. Come si ottiene questo risultato e come si continua a nutrirlo nel tempo? L’inbound marketing, ad esempio, è una strategia a 360° che aiuta a raggiungere tale scopo;
  • Invita a mettere “Mi Piace” sulla tua pagina aziendale. Deve far parte delle tue azioni quotidiane: proponilo di persona mentre parli con potenziali clienti, metti un adesivo alla porta d’entrata dell’attività, stampa un cartello da sistemare accanto alla cassa, realizza packaging e sacchetti personalizzati da dare ai clienti e volantini e cartelloni pubblicitari con l’indirizzo della fanpage, come anche biglietti da visita. Ma, attenzione! Non sparare nel mucchio. Cerca sempre di segnalare la tua pagina aziendale a persone che rientrano nel tuo target di riferimento o che possono essere realmente interessati a ciò che offri;
  • Ricorda di inserire il link della tua pagina Facebook nella tua firma quando invii le e-mail;
  • Sfrutta i Mi Piace di un post, risalendo ai profili di chi ha interagito con il contenuto e invitali a seguire la tua pagina aziendale;
  • Infine, per incrementare i follower della tua attività su Facebook anche attraverso il sito web, puoi integrare degli appositi plugin di condivisione social, da inserire sia nella homepage che nelle pagine prodotto o negli articoli del tuo blog.

Non sei su Facebook per aumentare i follower della tua pagina aziendale ma i profitti della tua azienda

Questo significa che il fatto di aumentare i follower deve essere strumentale rispetto all’azione principale che è quella di attirare più clienti, aumentando le visite. Questo è possibile solo selezionando a monte la qualità dei tuoi contatti. I numeri sono importanti, una pagina con 10 mila follower attira la curiosità e l’interesse delle persone, rispetto ad una con 1000 follower.

Un seguito ben nutrito indica popolarità, trasmette fiducia ai nuovi visitatori e porta inevitabilmente più visualizzazioni e, tendenzialmente, più interazioni. Non dimenticarti però, che le cosiddette Vanity Metrics contano poco per te, come business.

L’obiettivo ultimo rimane sempre quello di aumentare il più possibile il valore della tua Fanbase, scegliendo persone realmente e potenzialmente interessate alla tua azienda, ai prodotti e ai servizi che proponi.

Come ottenere i tuoi primi 10 mila followers sulla pagina Facebook

Se parti da zero, ecco qualche suggerimento da seguire per vedere salire il numero di follower della tua pagina Facebook. In ogni caso, strategia, costanza e contenuti coinvolgenti rimangono il fulcro per riuscire in questa impresa.

  1. Assicurati innanzitutto di avere una pagina business: la differenza tra una pagina personale e una aziendale è notevole. È una questione di brand positioning;
  2. Ottimizza la tua pagina aziendale. Scegli un nome appropriato, una descrizione professionale, completa ogni campo disponibile e fornisci informazioni utili ai tuoi follower;
  3. Fai in modo che i tuoi canali social siano presenti anche sul tuo sito web in modo da orientare il traffico anche sulla tua pagina Facebook;

  4. Condividi in modo costante post interessanti, non solo link di siti terzi ma anche realizzati direttamente da te, in qualità di brand;
  5. Condividi foto, immagini, infografiche e video. I contenuti visual potrebbero aumentare del 94% le visualizzazioni dei tuoi post;
  6. Costruisci la tua brand identity e punta su una comunicazione integrata anche con altri strumenti che offre una pagina facebook, come dirette live, stories, sondaggi, chat bot.

condividi-foto-infografiche.jpg

Come attirare su Facebook i follower “giusti” per la tua impresa

Se hai una piccola-media impresa locale, sei un libero professionista o gestisci un business online, allora troverai utili questi consigli per attirare visite alla tua pagina aziendale, ma soprattutto fare in modo che questi contatti risultino già potenzialmente interessati a ciò che offri, e quindi molto più preziosi.

Se, nonostante, hai già un numero interessante di followers, ma hai notato che le interazioni sono basse e che da Facebook non arriva alcun risultato utile al tuo business, è arrivato il momento di riposizionare il tuo brand.

Il problema non riguarda cosa pubblichi ogni giorno ma a chi ti stai rivolgendo

Solo puntando ad una Fanbase profilata, e pubblicando contenuti che realmente sono utili e interessanti per il tuo target, riuscirai ad attirare più visite, ma, soprattutto a stimolare commenti, interazioni e condivisioni.

buyer_persona.jpg

  1.  Crea una buyer persona per la tua pagina Facebook. Mettiamo il caso tu sia un ristoratore. Hai un profilo personale e hai deciso di aprire una pagina aziendale, ma il tuo target di riferimento sono ben tre diverse Buyer Personas, che significa tre tipologie di contenuti diverse! Avendole in mente, potrai filtrare meglio i contenuti che andrai a pubblicare, strutturando dei piani editoriali specifici per ogni Buyer Persona, evitando di fare un “minestrone” di post, senza una strategia ben studiata.

    Alcune delle domande che ti puoi porre per costruire la tua Buyer persona sono: 

      • Che età ha? 
      • È uomo o donna? 
      • Qual è il suo livello culturale e tenore di vita?  
      • Con quali problemi si confronta ogni giorno?
      • Che mezzi utilizza per cercare informazioni?

  2. Resta sempre in contatto con i tuoi follower. “Strappare” un Mi Piace sulla pagina aziendale non è l’obiettivo finale ma solo il primo passo verso un processo di engagement che deve durare nel tempo.
    Ecco perché è importante puntare su contenuti “interattivi”. Poni delle domande, realizza dei sondaggi in modo da, non solo coinvolgere i tuoi follower, ma anche raccogliere informazioni importanti per profilare ancora di più la tua Buyer Persona.
  3. Profila il target e utilizza Facebook Ads. Una volta individuato il target, analizza i dati che Facebook ti mette a disposizione e lancia la tua prima campagna di marketing a pagamento, utilizzando gli annunci sponsorizzati di Facebook.
    Purtroppo, la reach organica su Facebook, ossia quante persone vedono i tuoi post in maniera “naturale”, quindi senza che essi siano sponsorizzati, è diventata bassissima (circa il 2% secondo HubSpot).

I social media sono una piazza…affollata! Ormai, si sa!
Scarica il nostro e-book gratuito per emergere tra la folla scatenata di competitor grazie ai social media.

New Call-to-action

 

Questo articolo è stato originariamente pubblicato il 11/04/2017 e aggiornato il 08/11/2019.

Argomenti: Facebook, SocialMedia

YourTarget Team

YourTarget Team

Mamme, papà, freelance, imprenditori. Marketers, nomadi digitali, creativi, sviluppatori, scrittori, artisti. Definiteci come volete. Perché siamo tutto questo (e molto altro ancora): una squadra variegata con una passione comune. Generare valore e offrire valore ai nostri lettori e a quelli dei nostri clienti.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Articoli Recenti