<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=665305573852180&amp;ev=PageView &amp;noscript=1">

15 errori di web design che distruggono le conversioni

[fa icon="calendar"] 16/06/17 17.53 / Pubblicato da Marketing

Marketing

15 errori di web design che distruggono le converioni

Ci sono errori ed errori. Errori di web design che possono anche non avere un impatto così forte sul successo di un sito web ma ce ne sono alcuni che rappresentano delle vere e proprie minacce nei confronti delle tue conversioni. Vuoi sapere quali sono? Ecco l’elenco.

 

Come distruggere le conversioni: ecco 15 errori di web design ad alto impatto

 

Ci sono errori ed errori dicevamo. Ce ne sono di sicuro in grado di indebolire l’efficacia della tua strategia di lead generation, così come ce ne sono di altamente distruttivi in grado di comportarsi come veri e propri killer nei confronti delle conversioni del tuo sito.

 

  1. Eccesso

Ci sono siti che sono pieni fino all’inverosimile di elementi grafici e di design. Un insieme infinito di immagini, pulsanti, bottoni social e mille colori in grado di scatenare un’immediata confusione nella testa. È chiaro che, nel momento in cui atterri su una pagina del genere, non hai la minima idea di cosa quel sito voglia comunicare e di cosa stia cercando “di convertire”.

Risultato? Chiudi la pagina e parti alla ricerca di nuovi orizzonti.

 1_eccesso.jpg

  1. Informazioni importanti in fondo alla pagina

Andiamo sempre di corsa. Siamo sempre di fretta anche quando navighiamo online….stanchi, distratti da mille pensieri. Se un sito ci fa perdere tempo, automaticamente non ci attira.

Non fa per noi, semplicemente. Se inserisci le informazioni più importanti nella parte inferiore della pagina, costringi in un certo senso il lettore ad andarle a cercare da sé, cosa che lo infastidisce abbastanza. Scelta assolutamente infelice, come quella di posizionare al di fuori del suo campo visivo “immediato” anche i pulsanti di call-to-action o i messaggi più importanti del tuo sito.

Soprattutto se è la prima volta che una persona visita il tuo sito, le probabilità che scorra tutta la pagina fino in fondo alla ricerca di ciò che gli vuoi comunicare sono davvero basse.

 

  1. Focalizzato sul target oppure orientato al cliente?

Uno degli errori più gravi quando si fa un sito è quello di essere semplicemente “orientati al cliente” che lo commissiona, ai suoi desideri e alle sue opinioni. Il primo passo da compiere invece è quello di capire subito chi è il target al quale ti stai rivolgendo e su quello fare focus per ottimizzare la percentuale delle conversioni.

 

  1. Sai distinguere gli elementi attrattivi dalle distrazioni?

Non esistono elementi di design così particolari da distrarre il tuo lettore; ma posizioni sbagliate in cui collocarli, questo sì.  Cosa significa? Che se porti lo sguardo delle persone nelle parti più insignificanti e “periferiche” delle tue pagine, non avrai altro effetto che quello di distrarlo. Così come  se posizioni al di sopra dei bottoni di call to action delle immagini così forti da “oscurarli” e far passare oltre il lettore. Puoi dare un’occhiata a questi 9 esempi di landing page che funzionano per ottimizzare le conversioni.

 

  1. Call to action poco esplicite

Il tuo sito non è un’opera d’arte (anche se vuoi sentirtelo dire). I tuoi potenziali clienti però non vengono a cercarti solo per ammirare il design.

Il tuo sito deve avere un obiettivo specifico e ogni elemento deve contribuire al suo raggiungimento. Quindi ricordati di indicare la strada alle persone che visitano il tuo sito e fai sapere chiaramente cosa devono fare. Se non glielo dici in modo esplicito poi non lamentarti che non lo fanno! Il tuo sito deve sempre rispondere alla domanda: “E poi?”.

 5_bad_call_to_action.jpg

  1. Preferisci lo stile alla sostanza

Sacrificare un messaggio importante perché non rientra negli spazi grafici che hai impostato o eliminare il pulsante per l’iscrizione alla newsletter perché esteticamente ti rovina la simmetria del footer, è un grave errore! L’unico criterio davvero importante a cui gli elementi grafici del tuo sito devono rispondere è l’usabilità nei confronti delle persone che lo navigano.

 

  1. Urli troppo

Immagini esasperate, titoli urlanti, elementi grafici invadenti: è chiaro che il web design è importante e assolutamente funzionale alle conversioni ma un effetto visivo troppo aggressivo non farà altro che scioccare l’utente e non nel senso di fare una buona impressione. Cosa non molto positiva dal punto di vista del processo di conversione.

 

  1. Testi senza fine

Ovviamente siamo assolutamente convinti dell’efficacia dei contenuti web per attirare nuovi potenziali clienti e un testo lungo è l’unico modo per fornire un punto di vista utile e completo al tuo lettore. Ma la formattazione è indispensabile. Un bravo copywriter sa come alternare titoli, frasi e paragrafi per mantenere alta l’attenzione di chi legge.

 

  1. Non consideri il colore un elemento grafico

È un errore, perché anzi il colore è un elemento critico all’interno delle pagine del tuo sito. Non solo perché fa parte dell’immagine coordinata che hai costruito per la tua azienda. L’uso sapiente del colore è un fattore determinante ai fini delle conversioni. I designer esperti sanno come catturare l’attenzione grazie ai giusti colori e ai contrasti in grado di evidenziare un’azione piuttosto che un messaggio.

 

  1. Assenza di social media

Domanda banale: la tua pagina web ha i pulsanti di condivisione social? C’è da scommetterci che la risposta non sia poi così scontata. Hai un blog? E condividi tutti i tuoi post sui social?

Se le risposte sono dei NO, allora non c’è da stupirsi se il tuo sito non risulta attraente per le persone e che quindi traffico (e conversioni) siano deludenti.

 

  1. Sito non responsive

I social media sono linfa vitale per il tuo sito web e per quanto ormai tutti i design siano responsive, ti consigliamo di verificare anche questo aspetto: che il tuo sito sia adatto anche alla navigazione da smartphone e dispositivi mobili.

 11_ResponsiveVsNot.jpg

  1. Navigazione striminzita

Struttura gerarchica, chiarezza, semplicità: il tuo sito web deve offrire il massimo in fatto di navigabilità. Le persone vogliono poter raggiungere in modo intuitivo ciò che stanno cercando, così come poter tornare indietro agevolmente. Massimizza la user experience da questo punto di vista.

 

  1. Immagini insignificanti

Laddove insignificanti non significa brutte o scialbe ma letteralmente senza significato! Dal punto di vista delle conversioni, le immagini hanno una grande rilevanza e devono comunicare un messaggio. La scelta di una foto piuttosto che un’altra, così come l’alternanza tra un’immagine o un’infografica, non è affatto casuale.

 

  1. Mancanza di un processo di conversione ben organizzato

Nell’ottica di inbound marketing ovvero di capacità di creare traffico verso il tuo sito web e di trasformare i nuovi contatti in clienti, l’intero processo di conversione deve essere organizzato in modo preciso ed efficiente, anche dal punto di vista del web design.

 

  1. Esegui continuamente test!

In questo caso non si tratta di un errore ma di un’esortazione! È il nostro consiglio finale per poter ottimizzare le conversioni sul tuo sito web: effettua test di continuo, cambia e sposta gli elementi grafici ma sempre tenendo sott’occhio gli effetti dal punto di vista delle conversioni.

9 esempi di Landing Page che funzionano

Argomenti: #leadgeneration

Iscriviti alla nostra Newsletter

Popular Posts

Popular Posts

Lists by Topic

vedi tutti

Articoli per argomento

Vedi tutti

Articoli Recenti